“…la portata emotiva e sentimentale di cui è nutrito lo sguardo attraverso la luce, il colore, il senso misterioso, intenso e dolcissimo di questi rimandi visivi. Intersecati come sono, nel loro insieme, fra lievi pendii collinari alla cui sommità affiorano tenui fregi grigio-perlacei di rocce secolari e il taglio perentorio dei tanti ‘muri a secco’. Qui così presenti, costruiti e inventati, nella loro perfezione artigianale, da generazioni di contadini, per delimitare colture diverse e diverse proprietà che tanto caratterizzano questo estremo lembo di territorio siciliano.
Un piccolo universo, in sostanza, fatto diarmoniosi spazi estesi fino all’azzurra corona di un lontano mare. Un microcosmo gioiso e malinconico insieme…”

Piero Guccione

Soggiornare a Silva Suri significa riposarsi pigramente nella campagna ragusana, assaporando il tempo che scorre lentamente, lontano dalla frenesia della città, ma anche avere la possibilità di scprire le bellezze di una terra troppo poco conosciuta e apprezzata.
Silva Suri nasce sulle orme di un’antica masseria ottocentesca; i depositi, le stalle e le abitazioni dei “massari” sono stati adattati ad accoglienti e confortevoli appartamenti, in grado di ricevere anche gli ospiti più esigenti.

Gli edifici sono stati ristrutturati senza modificarne l’architettura e lo stile originari. Il risultato è un’atmosfera di sobria e antica semplicità.

DSC_2921
DSC_1231 - Copia
DSC_2587 - Copia